Patate fritte svizerra della regione

I cespugli di fiori viola della Phacelia vengono baciati dall’alba e brillano sotto il sole autunnale del mattino. Intorno alla fattoria ben curata di Ernst & Ruth Waber a Kiesen, incontriamo solo abitanti quadrupedi. Sull’insegna elettronica leggiamo l’attuale produttività dell’impianto fotovoltaico. Sulla porta d’entrata troviamo un appunto con su scritto: «Siamo già sui campi, vi preghiamo di chiamarci». Pochi minuti più tardi, la signora Waber ci viene a prendere con la macchina.

.

Inizia il raccolto delle patate.

.

.

.

Il trattore tira lentamente lo scavapatate agganciato per il campo e rivolta file e file di patate dal terreno. Per le nostre patate fritte viene prevalentemente utilizzata la varietà farinosa Agria, adatta al nostro clima e meno soggetta a malattie. La coltivazione ha inizio ad aprile. Mentre le erbacce crescono in modo folto, alle radici iniziano a crescere i tuberi. Le erbacce devono essere strappate affinché questi formano la buccia e maturano. Il raccolto avviene a macchina, mentre la selezione a mano. I coniugi Waber, insieme ai loro aiutanti, sono concentrati al tavolo di selezione. «Togliamo le patate con le parti verdi, che sono state a contatto con la luce. Questi le diamo come foraggio alle nostre mucche». È molto rumoroso, devo rizzare bene le orecchie per capire ciò che mi raccontano i Waber sulle direttive IP-Suisse.

«Quest’anno i prati di fiori erano particolarmente belli»,
afferma con entusiasmo Ruth Waber.

.

Sui campi di patate i contadini piantano i cosiddetti prati di fiori, dove crescono varie piante selvatiche in cui vivono insetti utili che donano un importante contributo all’agricoltura sostenibile e promuovono la biodiversità. Sono particolarmente utili gli insetti per la lotta contro i parassiti, in particolare contro i pidocchi delle piante che non possono essere trattati chimicamente. Si rinuncia anche all’utilizzo di erbicidi. La regolazione delle erbacce avviene meccanicamente dalle tre alle quattro volte. Allo stesso tempo ciò riduce l’infestazione di larve di elaterio, per le quali non esiste ancora un effettivo mezzo per combatterle. La dorifora della patata è considerato il parassita più importante e, quindi, viene combattuto in tempo con una sostanza pesticida.

Le patate richiedono una grande quantità di sostanze nutritive, quindi, possono essere coltivate solo ogni quattro anni sulla stessa parcella. Un’equilibrata rotazione delle colture favorisce la fertilità del terreno e riduce l’utilizzo di fitofarmaci nel rispetto delle api.

.

.

Alla fine del campo vengono accatastate delle casse di legno con tuberi freschi di raccolto. Una cassa pesa ca. 1,2 tonnellate, che Hans prepara per il trasporto con un carrello elevatore. Hans è pensionato e aiuta i Waber da anni durante il raccolto. A lui piace davvero tanto questo lavoro.

.

.

Le nostre patate fritte vengono elaborate con tutta la buccia e prefritte con olio di colza svizzero. Ciò le rende fuori particolarmente croccanti, morbide all’interno e gli dona quel gusto autentico di terra buona e lavorata con cura.

.

TOOLBOX
Livelli di sostenibilità
Adattamento dell’intera azienda
Bio Bio
Nessun pesticida Nessun pesticida Nessun pesticida
Good Better Best
Standard legali
Patate fritte svizzere della regione Berna, 7 x 10 mm, SG, 4 x 2,5 kg - Disponibile per le meracti Prodega Moosseedorf, Heimberg, Neuendorf, Biel, Bellach, Langenthal, Emmenmatt, Wilderswil e Berna. .
Patate fritte svizzere della regione Zurigo, 7 x 10 mm, SG, 4 x 2,5 kg - Disponibile per le meracti Prodega Dübendorf, Rüschlikon, Dietikon e Winterthur. .
Patate fritte svizzere della regione Svizzera orientale, 7 x 10 mm, SG, 4 x 2,5 kg - Disponibile per le meracti Prodega Coira e San Gallo. .
Patate fritte svizzere della regione, Lemano, 7 x 10 mm, SG, 4 x 2,5 kg - Disponibile per le meracti Prodega Crissier, Satigny e Rennaz. .