Ricette di Jérôme Lüthi

Data di pubblicazione 18.11.2022

Dal suo paese natale Langnau nell'Emmental, fino a Londra nella cucina di Anton Mosimann - il giovane cuoco Jérôme Lüthi è ambizioso, curioso e pieno di talento. Ha scoperto presto la sua passione per la cucina, regalando alla sua famiglia e ad amici esperienze culinarie. Durante lo sperimentare, Jérôme diventa creativo e dà sempre grande valore ai dettagli e all'impiattamento - anche l'occhio vuole giustamente la sua parte.

Jérôme ha effettuato il suo apprendistato da cuoco presso l'istituzione Lebensart (ex Heimstätte Bärau), che aveva un proprio caseificio, nonché macelleria e panetteria. Da Anton Mosimann ha appreso nella mansione di Chef de Partie / Entremetier, come funzionano le cucine fuori dalla Svizzera. Inoltre, ha potuto ampliare il suo repertorio di patti. Il più grande onore è stato potere cucinare insieme al team di Anton Mosimanns per la regina. Con uno zaino pieno di preziose esperienze è tornato in Svizzera dalla grigia e piovosa Londra. I mesi estivi li ha trascorsi nella Gelateria «Nice Cream», per imparare l'arte del gelato perfetto. Più tardi è passato come Chef de Partie / Entremetier nel ristorante Gault-Millau Stadthaus Burgdorf.

Al momento cucina nella mensa per collaboratori «Inside» per Transgourmet Svizzera AG a Moosseedorf. Quando vengono preparati piatti classici, come la scaloppina impanata con patatine fritte, la fila è sempre lunga. Tuttavia Jérôme è in grado di preparare molto più che un semplice pezzo di carne impanato: Origine Piancostato del bovino da pascolo cotto per 17 ore, guance di vitello stufate, Paella Valenciana, filetto Wellington, sono solo alcuni esempi. Inoltre, Jérôme continua ad apprendere il suo sapere durante il suo secondo lavoro presso il ristorante «Zur Gedult» a Burgdorf, dove insieme a Lukas Kiener (1* Michelin /1 Gault&Millau) cucina ad alti livelli.

In questo modo Jérôme mette in pratica ciò che i suoi ospiti apprezzano maggiormente: cucinare in una mensa può rivelarsi una scelta altrettanto variegata, raffinata ed entusiasmante quanto quella di un ristorante. Come ispirazione per una carta del menu sostenibile ha ideato cinque piatti con ingredienti dal nostro assortimento Origine:

Gnocchi fritti / Chermignon Prosciutto crudo / Gomser Bio Formaggio di montagna

Gnocchi fritti

 

Ponte Reale Mozzarella di Bufala Campana DOP su glassa al Balsamico con essenza al pomodoro bianca / Chip al basilico e Grana Padano

Mozzarella auf Tomatenessenz

 

Chili con carne in pane di mais

Chili con carne

 

Ravioli di salmone affumicato Sitka Coho con Beurre Blanc al dragoncello

Ravioli

 

Piancostato di bovino da pascolo svizzero sottovuoto / Patate 12 ore / Purea di sedano rapa tostato / Chimichurri

Federstück