Faraona d’allevamento all’aperto Bourgogne

0 0 Likes

Content: 

Ci troviamo nel cuore della Borgona. Qui i prati sono di un verde intenso, suddivisi da siepi. A Saint-Martin-de-Salencey, Thierry e Mélina hanno un allevamento di faraone Label Rouge, come anche 80 vacche nutrici charolais e altrettanti vitelli.

Con il cappuccio tirato sopra il viso per ripararsi dalla pioggia, Thierry gira la manovella per aprire la porta del pollaio. Questo è il suo rituale mattutino. In un primo momento è tutto silenzioso, proprio come prima di una tempesta, poi, si inizia a sentire un forte schiamazzo, sono le faraone che corrono felici. In pochi secondi i 5'200 animali sono tutti fuori.

“Spesso le macchine si fermano sul bordo della strada per ammirare questo spettacolo”.

“Mi rendo subito conto se le faraone stanno bene già dal modo in cui escono dalla stalla. Quindi, è molto importante, durante questo momento, osservarle attentamente”, ci spiega Thierry, senza distogliere lo sguardo. A questi animali la pioggia non fa niente, infatti, si sparpagliano in lungo e in largo sullo spazio all’esterno, per ogni faraona sono a disposizione due metri quadrati.

All’aperto gli animali si nutrono di erba, mentre nel pollaio, alle mangiatoie, trovano foraggio composto di cereali per almeno il 75%, prevalentemente frumento e mais. Le faraone tornano nella stalla solo al calar del sole, qui passano la notte, riposando sopra la paglia, al buio e senza luce artificiale.

“Rispettiamo il corso naturale degli animali”, spiega Thierry.

Quando Mélina e Thierry ricevono i pulcini hanno solo qualche ora di vita e pesano solo 36 grammi. Il pollaio è riscaldato a 30 °C, poiché i piccolini necessitano di grande cura e attenzione. Le giovani faraone trascorrono i primi 42 giorni (massimo 56 giorni) nel pollaio riscaldato, prima di poter uscire all’aria aperta. Per la razza Label Rouge è previsto un tempo d’ingrasso di minimo 94 giorni, fino a raggiungere un peso di ca. 2,2 chili. Dopodiché, le faraone vengono raggruppate di notte all’interno di gabbie aperte e trasportate al mattatoio. Grazie a un allevamento lento e a un attivo movimento all’aperto, la qualità della loro carne è migliore. Thierry è più che convinto di questa filosofia d’allevamento.

“Il mio pensiero di produzione è: la qualità prima della quantità”.

Come figlio di contadini ha lavorato prima come panettiere. Poi è tornato alle sue origini: agricoltura e allevamento di bestiame, proprio come i suoi fratelli maggiori. Fra di loro vanno molto d’accordo, infatti, oltre ad aiutarsi a vicenda, fanno anche degli investimenti comuni. Thierry ammette che fa molta fatica a lasciare la sua fattoria anche solo per un breve periodo. Forse quest’estate farà un’eccezione per sua moglie Mélina.

Lei sogna una bella vacanza. In ogni caso, bisogna prima aspettare la fine del ciclo d’allevamento delle faraone. Una vera e propria vita da contadino.

SOSTENIBILITÀ

Livelli di sostenibilità del pollo

Foraggio biologico
Più spazio nella stalla (< 25 kg/m2)
Più spazio nella stalla (< 20 kg/m2)
Spazio di movimento all‘aperto
Spazio di movimento all‘aperto
Spazio di movimento all‘aperto strutturato
Ingrasso > 55 giorni
Ingrasso > 55 giorni
Ingrasso > 62 giorni
GOOD
BETTER
BEST
Standard legali

Berühren Sie diese Grafik, um die Ansicht zu vergrößern.

MATERIALE DI COMUNICAZIONE PER IL VOSTRO MENÙ

Toolbox

Nella “toolbox” troverete dei documenti mediatici preparati sul tema del prodotto da aggiungere liberamente al vostro sistema di comunicazione. Tra questi vi sono immagini, testi, modelli e video. Per l’attivazione dei contenuti, è necessario effettuare la registrazione una sola volta. In seguito, i dati saranno caricati entro una giornata lavorativa.

Faraona d'allevamento all'aperto Bourgogne

Petto di faraona d'allevamento all'aperto Suprême Bourgogne

Coscia di faraona d'allevamento all'aperto Bourgogne